La Francia vieta la distruzione di massa di pulcini vivi

La Francia vieterà la controversa pratica di distruggere pulcini maschi vivi entro la fine del 2021, ha annunciato martedì a Parigi il ministro dell’agricoltura Didier Guillaume.

Miliardi di pulcini maschi vengono abbattuti in tutto il mondo dagli agricoltori industriali in quanto considerati ridondanti dai produttori di uova e pollame.
I produttori di uova usano i galletti solo per l’inseminazione, mentre i produttori di pollame favoriscono le galline per la carne, poiché crescono più velocemente.

Di conseguenza, i pulcini maschi vengono regolarmente abbattuti quando vengono gettati, vivi, in trituratori, anche se alcuni agricoltori li soffocano in sacchi o li gasano a morte.
Annunciando il divieto, Guillaume disse che “niente sarà più come prima” nell’allevamento di pollame dopo la fine del 2021.

“Vogliamo andare avanti, non c’è modo di tornare indietro. Il governo è impegnato in questo”, ha detto in una conferenza stampa.
“L’obiettivo è obbligare le aziende a farlo entro la fine del 2021. Dobbiamo trovare un metodo che funzioni su larga scala.”
Ha anche affermato che la Francia vieterebbe la pratica della castrazione di giovani maiali maschi senza anestesia.
“Il ministero pubblicherà testi normativi nelle prossime settimane per passare al divieto di pratiche dolorose nell’allevamento agricolo”, ha aggiunto.

In risposta alla notizia, Maxime Chaumet, segretario generale dell’ente per il commercio di pollame, Comité National pour la Promotion de l’Oeuf, ha dichiarato alla CNN che sono necessarie ulteriori ricerche per trovare un metodo alternativo alla distruzione.
“Comprendiamo e prendiamo nota di ciò che ha detto il ministro dell’agricoltura. Tuttavia, al momento non abbiamo altri metodi disponibili. Non abbiamo soluzioni ad oggi.

“Quindi alla fine del 2021 speriamo di avere una soluzione”, ha detto alla CNN.
“Saranno necessarie le macchine”, ha aggiunto. “Un periodo di due anni è piuttosto breve, ma il ministro lo sa bene. Devono accelerare il processo di ricerca perché al momento sembra un divieto complicato”.

Nel 2015 la Germania è stata la prima nazione ad annunciare il divieto dell’uccisione in serie di pulcini, ma l’anno scorso un tribunale tedesco ha stabilito che la controversa pratica sarebbe rimasta legale fino a quando gli agricoltori non avrebbero potuto accedere alla tecnologia per determinare il sesso di un pulcino mentre era ancora un embrione, che consentirebbe loro di distruggere le uova indesiderate prima della schiusa.

Il governo tedesco ha dichiarato alla CNN di aver investito € 5 milioni ($ 5,5 milioni) nella tecnologia di determinazione del sesso ovo – chiamata anche “tecnologia Seleggt” – per consentire agli agricoltori di fare questo.

Ha detto che la tecnologia sarà disponibile quest’anno, a quel punto l’uccisione di massa di pulcini diventerebbe illegale.
L’organizzazione britannica per i diritti degli animali La Royal Society for the Prevention of Cruelty to Animals ha precedentemente affermato che mentre l’idea di macerazione e uccisione di pulcini con il gas può essere “angosciante”, entrambi i metodi possono offrire metodi umani di eutanasia, purché siano eseguito correttamente da personale addestrato e competente. “

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui