IN CHE MODO IL BREXIT INFLUIRÀ LA TUA VACANZA EUROPEA?

IN CHE MODO IL BREXIT INFLUIRA LA TUA VACANZA

La Brexit è finalmente arrivata.

La Gran Bretagna lascerà ufficialmente l’Unione Europea (UE) oggi, 31 gennaio. Questo grande cambiamento causerà un effetto a catena di problemi di viaggio per i turisti americani che pianificano un viaggio in Europa, in particolare quelli che programmano una sosta in Gran Bretagna. Mentre il Regno Unito si troverà in un periodo di transizione dal 1 ° febbraio al 31 dicembre, dal 2021 si applicheranno tutte le nuove norme di viaggio fornite con la Brexit.

La controversa uscita comporterà inevitabilmente difficoltà logistiche legate ai viaggi per tutti gli europei, in quanto non vi saranno più viaggi senza visto all’interno dell’area Schengen (i 22 restanti paesi dell’UE, nonché Islanda, Norvegia, Svizzera e Lichtenstein).

Ma la Brexit avrà anche conseguenze per gli americani che visitano la Gran Bretagna e il resto dell’Europa. Qui diamo un’occhiata a ciò che i viaggiatori statunitensi dovrebbero sapere se stanno andando in Gran Bretagna dopo la Brexit.

Annullamenti e ritardi dei voli

Gli americani che stanno programmando una sosta in Gran Bretagna prima di viaggiare altrove in Europa potrebbero essere soggetti a ritardi e cancellazioni dei voli.

Dopo la Brexit, la Gran Bretagna fa parte più a lungo di un accordo “cieli aperti” tra i paesi con lo Spazio aereo comune europeo (ECAA), che comprende gli stati dell’UE e alcune altre nazioni, che consente il trasporto aereo tra i paesi membri dell’ECAA.

Con la Gran Bretagna che non fa più parte dell’ECAA, le compagnie aeree dovranno chiedere l’autorizzazione per volare in un paese dell’UE, mentre i vettori nei paesi dell’UE dovranno fare lo stesso per i voli verso il Regno Unito Se le autorizzazioni non sono concesse in tempo prima del previsto partenze, diversi voli possono essere ritardati o addirittura messi a terra fino a quando non vengono concesse le autorizzazioni.

La Brexit non è una buona notizia per gli sforzi della sicurezza estera degli Stati Uniti, dicono gli analisti
I turisti che viaggiano direttamente in un paese dell’UE dagli Stati Uniti, tuttavia, non subiranno alcun cambiamento a causa della Brexit a causa di un accordo di trasporto aereo esistente tra l’UE e gli Stati Uniti che consente di aprire tutte le rotte transatlantiche alle compagnie aeree dell’UE e degli Stati Uniti.

Allo stesso modo, anche i turisti che intendono viaggiare solo in Gran Bretagna non dovranno preoccuparsi delle modifiche alle regole di volo dopo la Brexit. Mentre gli Stati Uniti sono tra i 17 paesi non UE in cui gli accordi di viaggio aereo della Gran Bretagna sono coperti dall’adesione all’UE, a novembre 2018 il Regno Unito ha stabilito un accordo di servizio aereo separato con gli Stati Uniti che consente ai voli transatlantici tra i due paesi di rimanere inalterati a seguito della Brexit.

 

Voli più costosi

Gli americani hanno approfittato della debolezza della sterlina dopo il voto sulla Brexit nel 2016. L’Uk.K. Office for National Statistics ha precedentemente riferito che il 21% in più di visitatori è arrivato nel Regno Unito nei primi tre mesi del 2017, spendendo un importo record di denaro.

Secondo quanto riferito, gli americani hanno speso circa 4,4 miliardi di dollari nel Regno Unito tra gennaio e settembre nel 2019, con il paese che ha ricevuto un totale di 3,5 milioni di visite dagli Stati Uniti in quel periodo, secondo l’ultimo sondaggio internazionale sui passeggeri di VisitBritain.

Ma è probabile che gli americani che viaggiano dalla Gran Bretagna verso un paese dell’UE debbano affrontare un aumento dei prezzi dei voli perché le compagnie aeree europee dovranno pagare più tasse per volare nello spazio aereo del Regno Unito, che non fa più parte di un accordo sui cieli aperti che consente viaggi gratuiti. Pertanto, le compagnie aeree potrebbero essere costrette a pagare il conto aumentando le tariffe aeree per i passeggeri che viaggiano tra la Gran Bretagna e i paesi dell’UE.

 

Tempi di attesa più lunghi negli aeroporti

Dal 2021, i titolari di passaporti britannici dovranno unirsi ai viaggiatori americani in coda per i titolari di passaporti non UE negli aeroporti europei, quindi passare la dogana richiederà più tempo di prima.

I ritardi negli aeroporti in Europa risulteranno anche dal fatto che i funzionari dovranno esaminare più da vicino le date di scadenza dei passaporti. Dopo la Brexit, i viaggiatori britannici che visitano un paese dell’UE dovranno disporre di almeno sei mesi sul passaporto per poter viaggiare, mentre prima i funzionari dovevano solo verificare che il passaporto non fosse scaduto. La regola del passaporto di sei mesi si applicherà anche ai turisti americani che viaggiano in un paese dell’UE dalla Gran Bretagna.

Il lato positivo è che, se stai solo programmando di visitare la Gran Bretagna, al momento i turisti americani che visitano il Regno Unito non devono più compilare le schede di atterraggio e possono accedere alle porte automatiche di ePassport, quindi gli americani non devono più fare la fila per essere approvati per l’ingresso da un funzionario doganale del Regno Unito. “Queste porte utilizzano la tecnologia di riconoscimento facciale per verificare la tua identità rispetto alla foto nel passaporto”, osserva il sito web del governo del Regno Unito nel Ministero degli Interni, quindi richiede solo la scansione dei passaporti al cancello.

Ma per utilizzare le porte di ePassport, devi avere almeno 12 anni (se hai tra 12 e 17 anni, devi essere accompagnato da un adulto) e avere un visto valido o un permesso di soggiorno biometrico e un passaporto con un ‘ chip ‘su di esso. Il passaporto deve essere valido anche per la durata del soggiorno, aggiunge il Ministero degli Interni.

 

Alberghi più costosi

Mentre i voli per la Gran Bretagna potrebbero essere più economici a causa della sterlina più debole, gli americani potrebbero anche dover competere con i viaggiatori domestici del Regno Unito che potrebbero optare per “soggiorni” a casa in Gran Bretagna a causa delle loro solite vacanze europee ora più costose e più di un incubo logistico a seguito della Brexit, senza più viaggiare senza visto tra il Regno Unito e i paesi dell’UE. Pertanto, è probabile che la domanda di hotel nel Regno Unito aumenterà con la Brexit, che arriverà con un aumento dei prezzi. Questo può essere lo stesso caso per gli hotel nel resto d’Europa.

Gli ospiti dell’hotel potrebbero anche sostenere il costo di una retribuzione più elevata offerta per lavori presso gli hotel nel Regno Unito. Gli hotel potrebbero essere costretti a offrire salari più alti per fornire maggiori incentivi agli europei a fare domanda per i lavori nel Regno Unito per mantenere il numero di personale dell’hotel, che probabilmente diminuirà a causa di I cittadini dell’UE non possono più vivere e lavorare senza visto nel Regno Unito

 

Ulteriore controllo di sicurezza

Non correlato alla Brexit ma anche a partire dal prossimo anno, sarà obbligatorio per i viaggiatori statunitensi che si recano in un paese dell’UE registrarsi al Sistema europeo di informazioni e autorizzazioni di viaggio (ETIAS). Il nuovo sistema è progettato per essere una misura di sicurezza aggiuntiva per i viaggiatori che hanno accesso senza visto ai paesi dell’UE, come i viaggiatori statunitensi.

“A partire dal 2021, la Commissione europea introdurrà un sistema di autorizzazione di viaggio elettronico in stile americano per i visitatori di paesi che attualmente non fanno parte dell’UE. A questi visitatori è stato concesso l’accesso senza visto all’UE e ai paesi membri Schengen grazie a la loro buona esperienza in materia di sicurezza e, pertanto, non sono stati considerati una minaccia per la sicurezza dell’UE “, spiega l’ETIAS.

“Tuttavia, l’UE vuole rafforzare la sicurezza delle sue frontiere e allo stesso tempo selezionare e monitorare digitalmente i viaggiatori che entrano e escono dai paesi dell’UE”.

“Ai sensi dell’ETIAS, questi visitatori saranno sottoposti a ulteriori controlli di sicurezza prima di poter entrare nell’UE”, aggiunge.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui