Google ha accidentalmente condiviso i tuoi backup video cloud con estranei

Google ha accidentalmente condiviso i tuoi backup video cloud con estranei

Sei paranoico che qualcuno sta guardando il contenuto che memorizzi nel cloud? Potresti essere su qualcosa. Lo scorso anno Google ha accidentalmente condiviso gli archivi dei video di alcune persone con altri utenti di Foto per un breve periodo di tempo.

Ieri, la società ha iniziato a avvisare gli utenti che un “problema tecnico” in Google Takeout – un’app che ti consente di scaricare backup dei tuoi dati da altri software Google – ha causato che i video archiviati in Foto fossero “esportati in modo errato” negli archivi di altre persone, 9to5 .
Per la cronaca, il Big G insiste sul fatto che il problema riguardava esclusivamente gli utenti che richiedevano esportazioni da asporto tra il 21 e il 25 novembre dell’anno scorso. Abbastanza nodoso. Il lato positivo è che il problema è stato risolto da allora.

L’estensione del bug rimane poco chiara. “Uno o più video nel tuo account Google Foto sono stati interessati da questo problema”, si legge un avviso sulla piastra di caldaia inviato agli utenti interessati.

La società ora chiede agli utenti di eliminare tutti gli archivi che potrebbero aver scaricato tra il 21 e il 25 novembre ed eseguire un’altra esportazione. L’avviso suggerisce inoltre che gli archivi scaricati durante questo periodo di tempo potrebbero essere incompleti o contenere contenuti di altre persone.

Google afferma che il problema tecnico ha interessato solo lo 0,01 per cento degli utenti che richiedono un Takeout. Il numero è vago, ma, per riferimento, Photos ha oltre un miliardo di installazioni solo su Android, il che significa che probabilmente ci sono molti utenti interessati.

“Stiamo avvisando le persone di un bug che potrebbe aver interessato gli utenti che hanno utilizzato Google Takeout per esportare i loro contenuti di Google Foto tra il 21 novembre e il 25 novembre”, ha dichiarato a 9to5Google un portavoce dell’azienda. “Questi utenti potrebbero aver ricevuto un archivio incompleto o video, non foto, che non erano loro.”

“Abbiamo risolto il problema di fondo e abbiamo condotto un’analisi approfondita per aiutare a evitare che ciò accada di nuovo”, si legge nell’affermazione. “Ci dispiace molto che sia successo.”

Anche noi, Google, anche noi. Ad ogni modo, immagino che questo sia l’ennesimo promemoria per tenere lontane le tue foto e le tue clip dal cloud

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui